Tecniche di rilassamento

Fare una terapia di rilassamento significa: imparare una tecnica, esercitarla per un lungo periodo di tempo ed essere guidati da un terapeuta esperto in questo processo di apprendimento. Il rilassamento può facilitare l'apprendimento di una sensazione soggettiva nuova, spesso piacevole, di rilassamento dei muscoli del corpo: consente di lasciare andar via ogni tensione dal corpo e dalla mente.

 

Ci sono diversi tipi di rilassamento:

- metodi analitici con punto di partenza fisiologico. Si basano sul rilassamento dei muscoli striati periferici, “attraverso un'educazione del senso muscolare ed una presa di coscienza delle modalità di funzionamento muscolare nel binomio contrazione rilasciamento”, corrispondente alla diade tensione-distensione (Rilassamento Progressivo di Jacobson).

- i metodi globali con un punto di partenza psicoterapico, come il Training Autogeno (che permettono di modificare un aspetto del comportamento non adattivo o per modificare il comportamento nella sua globalità). Sono tecniche con un punto di partenza centrale o mentale, sostengono il presupposto che una decontrazione muscolare e viscerale determini uno stato di rilassamento e distensione psichica. Essi pongono particolare attenzione agli aspetti psicologici del rilassamento fisiologico. La decontrazione muscolare e viscerale è un mezzo per arrivare alla deconnessione psichica , cioè ad uno stato di coscienza ipnoide (pre-addormentamento). Dobbiamo capire qual è quello più adatto a lei.

Dr.ssa Collavo Marzia Psicologa- Psicoterapeuta Cognitivo- Comportamentale